SPORT NEI COLLEGE INGLESI E AMERICANI

SPORT NEI COLLEGE INGLESI E AMERICANI

Lo sport nei college inglesi e americani, una materia al pari delle altre

“Mens sana in corpore sano” recita un famoso detto latino per sottolineare l’importanza dell’attività fisica per la salute e il benessere. Un modo di dire che le scuole inglesi e americane hanno fatto proprio!

Lo sport gioca infatti un ruolo fondamentale nella formazione degli studenti britannici, e ancora di più statunitensi, e viene considerato al pari delle altre materie. Tutti i college sono dotati di campi sportivi e strutture per l’attività fisica, artistica e ricreativa. E sono addirittura previste borse di studio per chi eccelle nello sport.

 

L’attività fisica come parte integrante del percorso scolastico

La vita scolastica in Gran Bretagna e negli Stati Uniti non si limita soltanto alle ore di lezione, ma coinvolge gran parte della giornata. Lo sport, la musica e le altre discipline artistiche vengono sviluppate e incentivate all’interno della scuola in base alle proprie attitudini, capacità e aspirazioni. Di norma si svolgono nel pomeriggio, ma gli impianti sportivi dei college sono aperti anche la sera e nel weekend per permettere agli studenti di allenarsi. 

 

Squadre, campionati e tifoserie

Per capire l’importanza dello sport nel percorso scolastico, basti pensare che ogni disciplina ha la propria squadra e gli istituti promuovono ed organizzano tornei e campionati tra le varie scuole. Queste competizioni sono molto importanti e coinvolgono tutta la comunità scolastica. Studenti e professori tifano e supportano la propria squadra con entusiasmo e orgoglioso senso di appartenenza. Ma quali sono gli sport praticati nei college inglesi e americani? 

 

Games senza distinzione di sesso nelle boarding schools 

I college inglesi, le cosiddette boarding schools, offrono agli studenti una ampia scelta di sport, o games, come vengono chiamati nel Regno Unito. Si tratta per lo più di sport anglosassoni come il rugby, l’hockey su prato, il calcio, il tennis, il cricket e il badminton, in Italia conosciuto come volano. Gli sport sono a rotazione e cambiano ogni trimestre, lo studente sceglie a quale partecipare con la squadra del college. Contrariamente a quanto si pensi, queste discipline sportive non sono prerogativa dei maschi, ma vengono praticate anche nei college femminili.

 

High school, diventare atleti per garantirsi l’università

Negli stati Uniti lo sport viene valorizzato già a partire dai primissimi anni di scuola. Il pallone e la mazza da baseball sono i primi regali che ricevono i bambini. Nei licei americani, le high school, si praticano sport di gruppo, come il basket, il baseball e soprattutto il football. Giocare nella squadra della scuola comporta specifici crediti sportivi che servono per garantirsi una borsa di studio all’università. Per questo motivo eccellere nello sport è ritenuto più importante che essere il primo della classe. Il giorno del campionato, il game day, si assiste a un vero e proprio spettacolo con la banda musicale, le immancabili cheerleaders e tutta la scuola che si raccoglie attorno alla propria squadra. 

 

College inglesi e americani, sport sì ma con alcune differenze

Sebbene lo sport sia considerato importante per il percorso scolastico sia in Gran Bretagna che negli Stati Uniti, l’approccio inglese è diverso da quello americano. Nei college britannici il programma di studi rimane prioritario e lo sport è visto più come attività complementare. In America, invece, il rendimento scolastico è spesso legato alle performance sportive. Gli sport sono organizzati in “Leghe” che attingono proprio dagli istituti scolastici per formare i futuri campioni del Paese. Ultimamente, però, le cose stanno cambiando e per evitare che gli studenti trascurino le lezioni, molte scuole hanno introdotto nuove regole: gli studenti possono partecipare alle attività sportive solo se passano gli esami trimestrali. 

 

Giovedì 19 marzo 2020

Contattaci

Acconsento al trattamento dei dati personali con le modalità descritte nella Informativa sul trattamento dei dati personali (GDPR – Regolamento Generale sulla Protezione Dati e del D.Lgs. 101/2018.) per le seguenti finalità:


Risposta a richieste di informazioni, richieste di assistenza e segnalazioni (il mancato consenso determina l'impossibilità per di poter procedere alla evasione di tali richieste e/o forniture di servizi).

Possiamo inviarti comunicazioni di novità, sconti promozioni e offerte speciali?