MIGLIORI PUB IN IRLANDA

MIGLIORI PUB IN IRLANDA

THE BEST PUBS IN IRELAND!

Scopri la storia dei pub e dove trovare i migliori in Irlanda!

 

L’Irlanda è una terra magica, immersa nel verde rigoglioso, con i suoi castelli a picco sulle scogliere che tolgono il fiato, le sue musiche coinvolgenti che fanno ballare tutti al suono di arpe, violini e flauti, i magici leprechaun e tanto altro.
Ma ovviamente non possiamo dimenticare la cosa che più di tutte ci ricorda questo fantastico paese…
i PUB! 

Grandi, piccoli, moderni, in stile decadente, nel pieno centro storico, in cima alle scogliere, con musica dal vivo, con una cucina appetitosa: insomma accontentano proprio i gusti di tutti.
Infatti nella meravigliosa Isola di Smeraldo se ne contano addirittura 7.200

Ogni occasione è giusta per andare al pub: la mattina per una riccaIrish Breakfast, a pranzo per gustarsi un ottimo Dublin Coddle o un delizioso Boxty. E come rifiutare una pinta di Guinness appena usciti da lavoro? Impossibile! 
Ma al pub non ci si va solo per bere, il pub è un’istituzione, un luogo magico e divertente dove parlare con il barista, conoscere nuove persone, fare un torneo di darts (freccette) e ballare sulle allegre note di fiddles (violini) e bodhrans (tamburi)!

 

DA DOVE NASCE IL NOME PUB?

Il nome è un’abbreviazione di Public House, poiché fin dalla loro nascita, erano considerate come luoghi di aggregazione per tutti i cittadini. Infatti, in maniera un po’ blasfema, sono tutt’oggi paragonate alle chiese perché, come queste, sono colonne portanti dell’intera comunità. 

 

IRISH PUB vs BRITISH PUB

Tra i due paesi si sa, non c’è molta simpatia da tempo immemore, ma un amore in comune c’è: il Pub!
La musica dal vivo, le birre, il whiskey, il cibo succulento mettono d’accordo proprio tutti.

I pub inglesi e irlandesi però hanno però delle caratteristiche proprie che li differenziano l’uno dall’altro. Una di queste è il nome: la maggior parte dei pub irlandesi prende il nome dal fondatore o dal proprietario, mentre quelli britannici hanno una storia diversa che risale ai tempi di Re Riccardo II, nel 1393. A quell’epoca infatti la maggior parte della popolazione era analfabeta, per questo il Re obbligò tutti gli osti a erigere insegne con un personaggio famoso, simboli naturali, strumenti per la lavorazione del luppolo, in modo da essere facilmente riconoscibili.
Anche le facciate sono diverse: quelle inglesi sono riccamente decorate e hanno vetri offuscati e decorati per nascondere la clientela dall’esterno, mentre quelle irlandesi erano più scarne e con meno fronzoli.
Negli ultimi decenni però, per venire incontro alle aspettative dei turisti, anche i pub irlandesi hanno avuto un restyling.

 

ECCO ALCUNE TIPS PER VIVERE AL MEGLIO L'ESPERIENZA NEL PUB

  • Quando entrate, andate subito al bancone e ordinate direttamente qui perché generalmente non viene offerto il servizio al tavolo.
    Se ordinate un half pint, non sorprendetevi se ricevete sguardi di disapprovazione dallo staff e dagli avventori irlandesi; un half pintinfatti è una birra piccola e si sa, in Irlanda amano i boccali più grandi!
  • Se siete ospiti di un irlandese, e non volete offenderlo, non insistete per pagare il primo giro; avrete modo di ringraziarlo pagando il turno successivo!
  • Se chiedete un half one, non avrete una birra piccola, bensì un bicchiere di whiskey (altrettanto famoso in Irlanda)
  • Se volete risparmiare andate tra le 17 e le 19: molti pub fanno lo sconto del 20%

 

I NOSTRI MUST VISIT

una selezione dei migliori pub in Irlanda!

 

#1 TEMPLE BAR, DUBLIN

Per fare un tour dei pub in pieno centro

 

Temple Bar

 

In irlandese Barra an Teampaill, il pub più famoso d’Irlanda che prende il nome dal quartiere in cui si trova. Si pensa che il nome derivi da quello dal rettore del Trinity College, Sir William Temple che abitava in questa zona, vicina alla famosa passeggiata pedonale chiamata The Bar.

Il quartiere è animato da moltissimi artisti di strada, giovani dublinersbohémien e turisti che affollano i tantissimi pub della zona. È infatti il quartiere più instagrammabile di Dublino (è taggato circa 520.000 volte all’anno!) 

Un po’ di storia: nel Medioevo questo quartiere era sede di artigiani, armaioli, tessitori e pellicciai, ma di notte si aprivano i bordelli e le strade diventavano poco sicure. 
Negli anni 80 del 900 il governo voleva abbattere questo quartiere per farlo diventare una stazione di autobus, ma grazie alle proteste dei negozianti, venne completamente restaurato negli anni 90.
Oggi è un reticolo di strade belle, colorate e divertenti perfette per immergersi nella cultura irlandese!

 

#2 SEAN’S BAR, ATHLONE

Per immergersi nel pub più antico d’Irlanda

 

Sean's Bar

 

Situato ad Athlone, a metà strada tra Dublino e Galway, il Sean’s Bar detiene il Guinness World Records come pub più antico d’Irlanda! La sua fondazione infatti risale al 900 d.C. quando venne fondato da un piccolo imprenditore per favorire gli scambi commerciali. Negli anni 70 durante un restauro, è emerso un antico muro in paglia e fango risalente proprio al periodo della sua fondazione.

Entrando nel pub veniamo immersi in un’altra epoca; infatti poco è cambiato dalla sua nascita. Il bancone in legno, il caminetto che riscalda l’atmosfera, la piccola band che suona allegri brani, i divanetti con i piccoli tavolini rotondi dove chiacchierare con i locali, le luci soffuse… ma una particolarità contraddistingue questo pub: il pavimento in pendenza e la segatura. Perché mai questa scelta a dir poco strana? Sicuramente a primo impatto si può pensare che la segatura possa servire in caso qualcuno si senta male dopo qualche pinta di troppo, ma la realtà è molto più semplice: il pub si trova vicino al fiume Shannon, che talvolta esonda. Per questo motivo, il pavimento in pendenza e la segatura aiutano ad evitare che il pub si allaghi. So smart!

 

#3 THE HOLE IN THE WALL, DUBLIN

Per scoprire il bancone da bar più lungo d’Europa

 

The Hole in the Wall

 

Fondato nel 1651 e chiamato dagli affezionati The Holer, è conosciuto per essere il pub più lungo d’Europa! La sua lunghezza è infatti di 100 metri: 100 metri di storia, buon cibo, ottima selezione di birre e un bello spazio all’aperto in cui godersi l’atmosfera e i suoni degli uccellini del Phoenix Park, situato accanto. Il pub ha una vasta memorabilia, tra cui anche delle foto del Presidente Sean T. O’Kelly (il secondo presidente irlandese) che abitava nel quartiere e che si recava tutti i giorni al pub per rilassarsi e fare due chiacchiere con gli altri avventori.

Inizialmente il locale si chiamava Ye sign of ye Blackhorse Inn ed era una locanda postale. Poi il nome tramutò in The Hole in the Wall perché il personale serviva le bevande ai soldati che risiedevano nel parco, attraverso un buco nel muro.

 

#4 THE BRAZEN HEAD, DUBLIN

Per scoprire il lato rivoluzionario irlandese

 

The Brazen Head

 

Come il Sean’s Bar, anche il Brazen Head Pub di Dublino, vanta l’onorificenza di essere uno dei pub più antichi d’Irlanda. Nel 1198 infatti era già un ostello per i viandanti, ma l’edificio attuale è datato 1754. Il locale vanta numerosi clienti famosi tra cui due politici celebri come Robert Emmet (uno dei Repubblicani più famosi della storia) che usava il pub come sede per pianificare la rivolta del 1798 contro i protestanti inglesi e Michael Collins, il rivoluzionario e patriota che lotto per l’indipendenza dalla Gran Bretagna. Il Brazen Head però annovera tra i propri clienti anche alcuni degli scrittori più celebri come Jonathan Swift, Brendan Behan e James Joyce. Quest’ultimo era talmente affezionato a questo pub, che lo citò anche nella sua opera “Ulysses”.

Ricorda: ogni sera dalle 21.30 potrai scatenarti sulle note della musica dal vivo!

 

#5 JOHNNIE FOX’S PUB, GLENCULLEN

Per rifocillarsi in altitudine

 

Johnnie Fox

 

A circa 30 minuti di auto dal centro di Dublino, il Johnnie Fox’s Pub è il pub più “alto” d’Irlanda: si trova infatti a circa 280 metri di altitudine.

Rinomato per gli spettacoli di danza irlandese che si tengono settimanalmente, questo pub sembra che si sia fermato nel tempo. Entrando infatti veniamo immersi dalla storia e dai cimeli dei suoi vecchi ospiti: forconi, calzini, quadretti in bianco e nero, candele, vecchi cartelli stradali. Questo pub ospita ancora il suo fan numero 1: all’interno di una nicchia scavata nel muro infatti, ci sono le ceneri di un cliente americano che si innamorò di questo locale e chiese che i suoi resti venissero conservati proprio qui. 

 

#6 HARGADON’S PUB, SLIGO

Per gustare ottimi piatti

 

Hargadon Bros

 

Un bellissimo gastropub in pieno stile vittoriano situato nel centro di Sligo, nel nord d’Irlanda. Nel 2016 è rientrato nella Guida Michelin come “Eating out in pubs”; il menù infatti è molto vasto e la cucina propone delle vere e proprie leccornie. Il pub infatti si vanta di preparare ottimo cibo con le migliori materie prime del territorio e dai migliori rifornitori della zona. Famose le loro Oysters and Mussels e per i loro piatti ricercati che non hanno nulla da invidiare a ristoranti di alto livello. 

Tre anni fa, per celebrare il 150° compleanno del poeta irlandese William Butler Yeats, cliente abituale del Hargadon’s, lo staff e gli ospiti hanno letto le sue poesie ogni giorno alle 13 per un anno intero. Un ottimo modo per acculturare la mente e… la pancia!

 

Si dice che “Guinness doesn’t travel well” (la birra Guinness non viaggia bene) ed è scientificamente provato che questa birra, che sì possiamo trovare anche nel resto del mondo, non ha lo stesso sapore di quella che si beve in Irlanda.

Quindi, prepara la valigia e parti alla scoperta dei pub che ti abbiamo consigliato: scopri tutte le nostre proposte per unire al tuo viaggio in Irlanda un ottimo corso di lingua.

E ricorda, come si dice in Irlanda…

 

SLÁINTE!

(salute!)

Sabato 18 aprile 2020

Contattaci

Acconsento al trattamento dei dati personali con le modalità descritte nella Informativa sul trattamento dei dati personali (GDPR – Regolamento Generale sulla Protezione Dati e del D.Lgs. 101/2018.) per le seguenti finalità:


Risposta a richieste di informazioni, richieste di assistenza e segnalazioni (il mancato consenso determina l'impossibilità per di poter procedere alla evasione di tali richieste e/o forniture di servizi).

Possiamo inviarti comunicazioni di novità, sconti promozioni e offerte speciali?