Au pair

Au Pair

Soggiorno Au Pair

Il programma

Si vive in una famiglia condividendone la vita quotidiana, ci si occupa dei bambini e si riceve in cambio vitto, alloggio e un compenso settimanale.
È gestito, in ciascun paese, con l’appoggio di agenzie specializzate e riconosciute che si occupano della selezione delle famiglie locali, della valutazione del profilo delle candidate e della collocazione nella famiglia più adatta a ciascun partecipante, oltre che di fornire assistenza durante tutto il periodo di soggiorno.  Il programma au pair è definito “scambio culturale”: non è un lavoro, spesso non c’è un contratto, le ore concordate di collaborazione devono essere prese con elasticità: si è parte di una famiglia e si contribuisce all’andamento della casa secondo le necessità quotidiane.

I requisiti

Discreta conoscenza della lingua locale, tempo sufficiente a disposizione, precedenti esperienze con i bambini, elasticità e curiosità per immergersi nella vita della nuova famiglia!

L'impegno e i compiti

Da 30 a 40 ore a settimana, concordate all’inizio con la famiglia. Bisogna considerare tale accordo con molta elasticità!

 

I requisiti

I requisiti generali per la partecipazione al programma sono: età tra 18 e 30 anni, conoscenza intermedia della lingua inglese (anche per la Spagna è fondamentale), patente di guida, esperienza di babysitting, non essere sposati né avere figli, essere in buona salute, non fumare, non avere precedenti penali. Inoltre in Australia è necessario essere in possesso del working holiday visa.
Il programma è aperto a chiunque abbia tali caratteristiche, sebbene la maggior parte delle famiglie preferiscano ragazze. Il requisito più importante per questo programma è essere flessibili riguardo a città e regione di destinazione (si sceglie il paese; non la città), essere disponibili per minimo 6 mesi (1 anno nel Regno Unito) e, last but not least, essere elastici, curiosi e pieni di buona volontà.

L'impegno e i compiti

Da 30 a 40 ore a settimana, concordate all’inizio con la famiglia. Bisogna considerare tale accordo con molta elasticità: esso dipende dall’età e dalle conseguenti necessità dei bambini, dagli orari lavorativi dei genitori, dal luogo in cui si vive (vicinanza della scuola, ecc.). Inoltre, all’au pair è richiesto di partecipare alla vita familiare: se si organizza un bel barbecue la domenica, non ci si sottrarrà alla collaborazione nella preparazione del pranzo! In generale, i compiti dell’au pair sono: svegliare i bambini, prepararli, portarli a scuola e riprenderli, occuparsi della preparazione dei pasti, delle relative incombenze, riordinare le loro camere, partecipare ai giochi e aiutarli a fare i compiti, occuparsi del bagno e di prepararli per la notte. Oltre a ciò, può essere richiesto un contributo nelle faccende domestiche più leggere (stendere o raccogliere il bucato, spolverare, ecc.). Le famiglie riconoscono di solito una “paghetta settimanale” che viene comunicata direttamente dalla famiglia.

Corso di lingua iniziale

Se si vuole rinfrescare la lingua locale prima di approcciare la famiglia assegnata, consigliamo di partire qualche settimana prima della data prevista ed iscriversi ad un corso di lingua nella città più vicina. Personalizza insieme a noi il tuo viaggio per arrivare pronta alla tua esperienza.

Documenti

Generalmente è necessaria la compilazione di un modulo di partecipazione corredato dei documenti richiesti (copia del passaporto, casellario giudiziale, lettera alla famiglia, certificato medico, fotografie, referenze). Per l’Australia bisogna richiedere il visto online.
È necessario iniziare la procedura con congruo anticipo (almeno 2 mesi per l’Europa; almeno 4 per l’Australia).

Quote di partecipazione espresse in euro  
Au pair
Europa/Australia 350

Spese apertura pratica €90

Pacchetto assicurativo obbligatorio: calcola la quota

La quota comprende

  • Sistemazione in famiglia in pensione completa
  • Assistenza dell'organizzazione locale
  • Omaggio Primavera Viaggi

Foto di viaggio

Click Here

Età

18+

Sistemazione

Famiglia

TOP