Anno Scolastico

Anno scolastico all'estero (trimestre, semestre, anno) ed esperienze brevi

Anni 14+

Vivere un’esperienza di integrazione scolastica all'estero durante gli anni delle scuole superiori, permette a molti studenti di vedere realizzato un sogno. Essere uno studente internazionale significa scoprire il mondo, essere fieri delle proprie origini ed aprirsi a culture diverse, entrare in contatto con coetanei di altri paesi con i quali condividere idee di vita, progetti, sport e soprattutto divertimento. Studiare in un altro paese accrescerà la tua autonomia e le tue competenze, aprendoti le porte ad un futuro ricco di opportunità professionali.

Alla base di questa decisione deve esserci una forte motivazione ed una discreta maturità personale, la piena approvazione e sostegno della famiglia di origine, che dovrà necessariamente avere la stessa apertura mentale dello studente e un buon appoggio dalla scuola italiana, nella figura del tutor eletto dalla classe.

PRIMAVERA VIAGGI VUOLE REGALARTI UN'ESPERIENZA UNICA!

Lingua: conoscere una lingua straniera è un requisito essenziale ai nostri giorni. È ormai indispensabile conoscere la lingua, soprattutto l’inglese, per potersi relazionare con il mondo, lavorare e viaggiare!
Crescita: vivere un’esperienza di lungo periodo all’estero ti permette di confrontarti con altre persone, superare paure ed insicurezze e ti aiuta a raggiungere un’autonomia che ti servirà per tutta la tua vita.
Futuro: con un’esperienza di studio all’estero ti dai la possibilità di raggiungere vette più alte, obiettivi più importanti e occasioni lavorative e di vita che ti serviranno per superare i tuoi limiti ed ottenere un curriculum internazionale.

Come citato al punto 7 della Circolare M.I.U.R. Attività di alternanza scuola-lavoro, chiarimenti interpretativi "Il contatto con la cultura e le tradizioni del Paese che accoglie lo studente nella sua esperienza di studio all'estero, l'esigenza di organizzare la propria vita al di fuori dell'ambiente familiare adattandosi alle abitudini e agli stili di comportamento di un altro popolo e di una diversa nazione, portano indubbiamente a sviluppare competenze trasversali, individuali e relazionali, fortemente richieste oggi dal mercato del lavoro”.

Questa esperienza è dunque formativa ed è riconosciuta anche all’interno del percorso di ASL, reso obbligatorio dalla legge italiana per tutti gli studenti delle scuole superiori; sarà poi il Consiglio di Classe a riconoscere e quantificare il numero di ore equivalente di tale esperienza.

I programmi che proponiamo sono in linea con le direttive del M.I.U.R. per cui non perdere tempo e chiamaci per fissare un colloquio individuale assolutamente libero e gratuito nel quale potremo rispondere a tutte le tue domande!

 

TOP